Tag

, , , , ,

Sete
di quegli amori epici
che soli sanno dare vita alla vita,
forma alla speranza,
tempo al tempo, e un nome al cuore.
Ora!
Dolce ubriacatura di questo eterno “qui ed ora”.
Ora!
Perché solo ora val la pena vivere!
Domani ci attende beffarda… la senti?… la Nera Signora!
E non aver paura del vento, mia passione….
se tremi ancora…. aspetterò!
 
Mulinellano nella nera città le ronde verdi… oh, terrore…
ombre scure e lunghe s’affollano alla mente,
invadono le strade, lo stomaco, i piedi…
la Luna…. nemmeno la Luna è più al sicuro.
Senza più luci possibili paghiamo lo scotto della nostra passione
che ancora brucia,
e brucia ancora… nonostante la neve!
 
E non aver paura del vento, mia passione…
se tremi ancora… aspetterò!

Questa poesia l’ho scritta sull’onda delle emozioni “divergenti” provocatemi dall’omonimo film tedesco del regista Max Farberbock (di cui consiglio la visione). Ho pensato, poi, che dato il suo “colore” teatrale, avrei potuto provare a tradurla in un piccolo monologo… e così ho fatto!

Il meraviglioso brano musicale che accompagna il tutto è “Lago Rosso”, composto da Letizia Lamartire, che ringrazio!

Annunci